Una guida per principianti al risponditore automatico

È generalmente vero che la linfa vitale di qualsiasi attività online è la tua lista di email. Pertanto, la creazione di un elenco di e-mail è qualcosa che devi fare fin dall’inizio. La creazione di elenchi può essere un processo molto semplice, se si dispone di alcuni strumenti prima di iniziare. Uno degli strumenti più importanti di cui avrai bisogno è un autorisponditore. Senza un autorisponditore che costruisce la tua lista sarà molto più difficile se non impossibile.

Fortunatamente, ci sono alcuni autorisponditori diversi là fuori e sono generalmente facili ed economici da ottenere, alcuni sono persino gratuiti. E la maggior parte sono estremamente semplici da usare. Non avrai bisogno di spendere troppi soldi per iniziare, né avrai bisogno di abilità specializzate.

Che cos’è un autorisponditore?

I risponditori automatici sono messaggi impostati da te per uscire automaticamente dal tuo elenco e-mail. Ti aiutano inviando automaticamente e-mail e newsletter ai destinatari che si sono iscritti al tuo elenco.

Puoi pianificare ogni singolo set di messaggi, (noto come campagna) per uscire dal tuo elenco in una sequenza da te stabilita. Puoi decidere quali messaggi vengono inviati da quale campagna e persino controllare la velocità con cui vengono inviati. Ad esempio, potresti voler inviare e-mail a un nuovo abbonato nei giorni 1,2,3,4,5, quindi rallentare la velocità delle e-mail per dire il giorno 7,10,14 ecc. Gli autorisponditori sono preziosi perché ti consentono di scrivere i tuoi messaggi in anticipo e tengono traccia di chi li ha inviati e quando.

Ti danno anche una ripartizione di quanti dei tuoi destinatari hanno aperto i messaggi, fatto clic sui collegamenti ecc.

I migliori autorisponditori ti danno anche la possibilità di creare e gestire newsletter, fornendo anche centinaia di modelli.

Come puoi vedere, un servizio di autorisponditore è davvero una parte essenziale del tuo arsenale di costruzione di elenchi. Senza di essa, sarebbe quasi impossibile raccogliere e gestire gli indirizzi e-mail. Sarebbe anche un incubo cercare di tenere traccia di quali messaggi hai inviato a ogni singolo indirizzo.

Esistono due tipi di servizi di risposta automatica …

Autorisponditori self-hosted

Gli autoresponder self-hosted normalmente non ti costeranno una tariffa mensile. Di solito avranno un costo iniziale per l’autorisponditore stesso. Tuttavia, ciò che si salva inizialmente potrebbe costarti in seguito a causa di problemi che possono sorgere quando si utilizza questo metodo.

Innanzitutto, con gli autorisponditori self-hosted, hai una reale possibilità che tutti i tuoi messaggi vengano recapitati nella cartella spam dei destinatari. Questo perché un autorisponditore self-hosted di solito non contiene la possibilità di impedire che i messaggi vengano filtrati come spam.

In secondo luogo, dovrai occuparti di eventuali reclami spam che ricevi da solo. Quando si utilizza un servizio ospitato, in genere gestiranno eventuali reclami di spam che si possono ottenere per conto dell’utente. Anche con un servizio ospitato, hai la possibilità di utilizzare la doppia opt. Ciò garantisce una protezione aggiuntiva in caso di reclami di spam.

In terzo luogo, i servizi ospitati di solito offrono la possibilità di eseguire il backup degli elenchi in caso di problemi. Con un autorisponditore self-hosted, spetterà esclusivamente a te. Aggiungete a ciò qualsiasi manutenzione che potrebbe essere necessario eseguire e all’improvviso i soldi che state risparmiando potrebbero non sembrare un buon valore dopo tutto.

Servizi di risposta automatica ospitati

I servizi di risposta automatica ospitati sono molto meno complicati da usare. Non solo sono generalmente inseriti nella lista bianca con la maggior parte dei principali ISP, ma assicurano anche che tu sia protetto in caso di eventuali reclami spam che potresti ricevere. Hanno anche molte funzionalità extra utili che non avresti con un autorisponditore self-hosted.

Ci sono numerosi servizi ospitati tra cui scegliere e ognuno viene fornito con i propri pro e contro. Se non hai mai usato un servizio di autorisponditore prima, può essere molto difficile decidere quale sia il più adatto alle tue esigenze personali.

Con questo in mente, ti fornirò un breve riepilogo dei cinque servizi di risposta automatica più popolari disponibili oggi. Puoi quindi decidere quale è quella giusta per te. Ricorda, una volta scelto dovrai di solito rimanere con lo stesso servizio per tutto il tempo in cui gestisci la tua attività. Se decidi sei mesi dopo che vuoi cambiare il tuo autorisponditore, avrai il compito non invidiabile e piuttosto complicato di trasferire la tua lista al tuo nuovo servizio.

Il trasferimento dell’elenco a un nuovo servizio può richiedere molto tempo e un lavoro scomodo. Il tuo nuovo servizio di autorisponditore potrebbe anche richiedere di chiedere a tutto il tuo elenco di riconfermare la loro iscrizione. Nel migliore dei casi, questo potrebbe richiedere molto tempo, nel peggiore dei casi potresti perdere una grossa fetta della tua lista e-mail nel processo.

Ovviamente, se hai trascorso gli ultimi sei mesi a costruire la tua lista, questo sarebbe un grande contrattempo. Come puoi vedere, è importante scegliere il servizio di risposta automatica giusto dall’inizio.

Servizi ospitati popolari

Aweber.com

Aweber è il servizio di risposta automatica più popolare da molto tempo ormai. Il motivo è che sono un servizio molto affidabile, con alcune grandi funzionalità e un piano tariffario che crescerà con il tuo elenco. Pertanto, all’inizio non è troppo costoso, infatti al momento della stesura è gratuito per 30 giorni, quindi solo € 19 al mese. Man mano che l’elenco aumenta, la tariffa mensile aumenta. Aweber è anche abbastanza facile da usare e con accesso a oltre 700 modelli e 6000 foto d’archivio vale la pena considerare. Ha anche un ottimo sistema di supporto clienti.

GetResponse.com

GetResponse è secondo solo ad Aweber in termini di popolarità. Vantano anche alcune fantastiche funzionalità tra cui una libreria di immagini abbastanza consistente e oltre 500 modelli. Come con Aweber, Getresponse è semplice da usare e ha anche piani che cresceranno con il tuo business. A partire da € 10 al mese sono più economici di Aweber e offrono anche la possibilità di ottenere uno sconto del 18% se paghi con 12 mesi di anticipo. Ancora una volta al momento della stesura stanno offrendo una prova gratuita di 30 giorni.

iContact.com

Proprio come Aweber e Getresponse, iContact offre una prova gratuita di 30 giorni. Con pacchetti a partire da € 14 al mese, hanno un prezzo competitivo e con uno sconto del 15% se paghi ogni anno vale la pena dare un’occhiata. Forniscono un servizio molto affidabile e sebbene non siano facili da usare come Aweber e Getresponse, i loro autorisponditori sono ancora molto buoni. Aggiungete a ciò il fatto che è possibile gestire un elenco di un massimo di 15.000 abbonati che offrono un servizio di autoresponder molto allettante. Un altro punto importante da tenere in considerazione è la possibilità di importare l’elenco esistente e aggiungere contatti manualmente.

ConstantContact.com

Constant Contact offre anche un periodo di prova gratuito, ma a differenza degli altri si tratta di una prova di 60 giorni. Come Aweber e Getresponse offrono un servizio che cresce con il tuo elenco, con pacchetti a partire da € 20 al mese. Offrono anche una libreria di immagini di buone dimensioni, modelli e un’app per telefono. Sono un po ‘delusi dalla mancanza di funzionalità rispetto ad Aweber e Getrsponse. Ma con una rete di supporto davvero buona offrono sicuramente un servizio che vale la pena considerare.

MailChimp.com

Finalmente abbiamo Mail Chimp. Mail Chimp è in qualche modo diverso dagli altri servizi di risposta automatica, perché offrono un servizio gratuito rivolto alle startup. Se la tua lista rimane al di sotto del 2000 non dovrai pagare nulla. Dopo 2000 nomi nella tua lista, puoi andare sul piano a pagamento che inizia a € 10 al mese. Tuttavia, con la versione gratuita sei limitato alle funzionalità a cui hai accesso, quindi potresti voler iniziare prima sul piano a pagamento per accedere alle funzionalità extra.

Linea di fondo

Gli autorisponditori che ho elencato hanno tutti ottime funzionalità di integrazione e funzionano davvero bene con WordPress. Poiché WordPress viene utilizzato per costruire circa il 28% di tutti i siti Web su Internet, la possibilità di integrarsi in questa piattaforma è una caratteristica importante.

Anche se ho elencato quelli che sono probabilmente i cinque servizi di risposta automatica più popolari là fuori, questo non vuol dire che dovresti ignorare gli altri. Dai sicuramente un’occhiata ad alcuni di questi e decidi tu stesso. Tutti abbiamo diversi desideri e bisogni e forse troverai un servizio più adatto a ciò di cui hai bisogno.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: